INTERVISTABDI

Intervista a Renata Santin


Ricerca
IL RICORDO GORIZIANO. IDENTITÀ E MEMORIE DI CONFINE: 1943-47.
Rilevatore
Alessandro Cattunar, Kaja Širok

Tipo di registrazione-ripresa
Video

DATI ATTORE
Nome informatore
LOCALIZZAZIONE
Stato
Italia
Regione
Friuli Venezia Giulia
Provincia
GO
Comune
Gorizia
DATI DOCUMENTO
Abstract
Renata Santin nasce a Velletri (Roma) il 29.8.1916. Si trasferisce a Gorizia da bambina a seguito del padre ferroviere. La madre è casalinga. Vanno ad abitare nelle case per ferrovieri costruite dietro la Stazione transalpina. Durante la guerra la loro casa viene bombardata e per qualche tempo dovranno chiedere ospitalità ai parenti. Renata si sposa con il sig. Lamberti (prima militare nei balcani e poi dopo l'8 settembre del 1943 prigioniero in Germania) da cui ha un figlio nato nel 1941.

Indice
Famiglia modesta
Non vivono il fascismo come un problema, era uno stato di cose a cui bisognava adeguarsi.
Durante il regime non facevano differenze fra italiani e sloveni, eravamo tutti uguali, tutti amici.
La nascita del confine è stato motivo di sofferenza perchè ha compromesso conoscenze e amicizie con gli sloveni.
Non ricorda episodi di violenze fra italiani e sloveni nè durante l’occupazione jugoslava (ne ha solo sentito dire), né durante il Gma, né dopo la nascita del confine.
Casa distrutta durante un bombardamento, per diversi mesi la famiglia si trasferisce dalla sorella. Quando stanno per comprare una casa in viale XX Settembre un aereo bombarda tutta quella zona.
I cetnici.
Non si era accorta dell’arrivo dei partigiani jugoslavi.
Genericamente contraria alla guerra: "Non si doveva fare, non ne capisce il motivo".
Non si ricorda molto delle abitudini degli americani perché “stava sempre in casa”.

Dati tecnici intervista
Durata: 55'; Colore: colore; Lingua: italiano; Formato video: DV; Quantità: 1 nastri mini-DV (60 min); Stato di conservazione audio e video: buono;

Collocazione intervista
Fondo IL RICORDO GORIZIANO. IDENTITÀ E MEMORIE DI CONFINE: 1943-47; CO.F1.10017

Dati intervista
Responsabile della ricerca: Alessandro Cattunar; Supervisore/curatore: Alessandro Cattunar, Kaja Sirok; Operatore: Alessandro Cattunar; Proprietà intervista: Associazione Culturale Quarantesettezeroquattro; Diritti d'autore: Associazione Culturale Quarantesettezeroquattro

Osservazioni
Videointervista a Renata Santin effettuata il giorno 31.08.2007 nel soggiorno del suo appartamento a Gorizia. L’intervista ha avuto inizio alle ore 15.00 e si è conclusa alle ore 17.00. Oltre all’intervistata erano presenti Alessandro Cattunar e Kaja Sirok.
L’unica interruzione è dovuta al fatto che la testimone va a rispondere al telefono.

UN PROGETTO DI:

Logo quarantasette | zeroquattro

CON IL SUPPORTO DEL PROGRAMMA EUROPE FOR CITIZENS DELL’UNIONE EUROPEA:

Logo Europe for Citizens

CON IL FINANZIAMENTO DI:

Logo FVG Logo Giovani FVG
Logo provincia di Trieste Logo provincia di Trieste
Logo Gorizia Logo Carigo

Copyright © Strade della memoria · All Rights Reserved