INTERVISTABDI

Intervista a Franco Giraldi


Ricerca
Trieste dal fascismo agli anni Cinquanta
Rilevatore
Alessandro Cattunar, Kaja Širok

Tipo di registrazione-ripresa
Video

Soggetti
confine; Gorizia; partito comunista della regione giulia (PCRG); partito comunista d'Italia; resistenza italiana; Trieste

DATI ATTORE
Nome informatore
LOCALIZZAZIONE
Stato
Italia
Regione
Friuli Venezia Giulia
Provincia
GO
Comune
Gorizia
DATI DOCUMENTO
Abstract
Franco Giraldi nasce a Comeno (Komen, oggi in Slovenia) nel 1931. La madre è un’insegnate slovena di Barcola, il padre un italiano originario di una località vicina a Pirano. Il rapporto tra le diverse etnie e culture delle sue terre d'origine dalla famiglia si riflette in maniera significativa anche nella vita di Franco. Dopo aver trascorso due anni in Africa a seguito del padre, frequenta la terza elementare a Trieste alloggiando a Barcola da uno zio. Durante la seconda guerra mondiale collabora con i partigiani italiani, tagliando i fili delle linee tedesche e fasciste. Per alcuni anni vive a Gorizia per poi tornare a Trieste dove frequenta il Liceo Petrarca e conosce Tullio Kezich e Callisto Cosulich.
Successivamente diventa critico cinematografico e poi regista e si trasferisce a Roma.

Dati tecnici intervista
Durata: 62'; Colore: colore; Lingua: italiana; Formato video: DV; Quantità: 1 nastri mini-DV (60 min); Stato di conservazione audio e video: ottimo


Collocazione intervista
Fondo Trieste dal fascismo agli anni Cinquanta

Dati intervista
Responsabile della ricerca: Alessandro Cattunar; Supervisore/curatore: Alessandro Cattunar; Operatore: Alessandro Cattunar; Proprietà intervista: Associazione Culturale Quarantesettezeroquattro; Diritti d'autore: Associazione Culturale Quarantesettezeroquattro

Osservazioni
Videointervista a Franco Giraldi effettuata il giorno 08.08.2009 presso la sua abitazione a Gorizia.
Oltre all’intervistata erano presenti Alessandro Cattunar, Kaja Širok.


Scaletta
  • 1
    Cenni famigliari
    00:00:43
  • 2
    Il padre viene trasferito in Africa
    00:02:10
  • 3
    Lo zio viene processato dal Tribunale speciale per la difesa dello stato
    00:02:30
  • 4
    Il fratello collabora con la Resistenza e in particolare con il Battaglione triestino
    00:05:45
  • 5
    L’8 settembre e l’arrivo dei tedeschi
    00:07:45
  • 6
    Il rastrellamento di Branike-Komen
    00:09:25
  • 7
    Il rapporto con la lingua slovena
    00:14:25
  • 8
    30 aprile 1945: Franco e un suo amico disarmano alcuni tedeschi in rotta
  • 9
    I quaranta giorni: speranze e delusioni
  • 10
    Il Governo militare alleato
  • 11
    L’inizio della militanza nel Partito comunista
  • 12
    La scissione del 1946 nel Partito comunista: Vidali e Pratolongo
  • 13
    La rottura Stalin-Tito del 1938
  • 14
    La vita a Gorizia
  • 15
    Le manifestazioni per l’appartenenza nazionale a Trieste e Gorizia
  • 16
    Il ricordo degli anglo-americani
  • 17
    Il Liceo Petrarca a Trieste
  • 18
    Le frequentazioni con Tullio Kezich e con Callisto Cosulich
  • 19
    La definizione del nuovo confine: scegliere da che parte stare
  • 20
    Riflessione sull’identità plurima di frontiera e la sua ricchezza

UN PROGETTO DI:

Logo quarantasette | zeroquattro

CON IL SUPPORTO DEL PROGRAMMA EUROPE FOR CITIZENS DELL’UNIONE EUROPEA:

Logo Europe for Citizens

CON IL FINANZIAMENTO DI:

Logo FVG Logo Giovani FVG
Logo provincia di Trieste Logo provincia di Trieste
Logo Gorizia Logo Carigo

Copyright © Strade della memoria · All Rights Reserved